I MALA


Il japa mala è una ghirlanda composta da 108 pietre o grani, chiusa da un grano extra ( chiamata meru o sumeru  o pietra del Gurue una piuma di filo o altro tipo di decorazione. In sanscrito Japa significa “mormorare mentre Mala significa “ghirlanda: queste collane  (ghirlande), infatti, vengono usate da circa 6000 anni nelle religioni buddhista e indù per recitare  i mantra durante la  meditazione. E’ una delle tecniche di meditazione più forti per l’uso della lingua sanscrita che ha un potere energetico sul corpo. 

Per tradizione si porta al collo e/o al polso sinistro. Nella meditazione si usa nella mano destra (anche se si è mancini) passando i grani tra il pollice e il dito medio. Si muove il mala in senso orario senza mai toccare la pietra numero 109 che serve per indicare che un giro di recitazione è terminato .La parte appuntita e superiore di questo grano rappresenta lo “stato di verità” che si è raggiunto quando  tutte le qualità della mente possono manifestarsi liberamente. La parte rotonda mostra la gioia che appare quando l’illusione di un ego scompare e siamo liberi da speranze e paure, da concezioni rigide e dalle preoccupazioni.

L’uso del mala è finalizzato a tenere il calcolo delle preghiere senza distrarsi per mantenere il conteggio. Il numero 108 infatti è importante perché è multiplo del 9 che è a sua volta importante in quanto multiplo del 3, numero perfetto. Ci sono anche altri motivi per cui gli studiosi pensano che i mala siano composti proprio da 108 grani: l’alfabeto sanscrito è composto da 54 lettere, ma di ognuna esistono la versione maschile e quella femminile per un totale di 108 lettere; secondo il buddhismo tibetano i vizi umani sono 108, perciò si ritiene che recitare un mantra sia un’attività sacra e purificatoria; secondo la tradizione induista vi sono 108 canali energetici che si intersecano per formare il chakra del cuore; in natura il rapporto 108 a 1 è ricorrente, come ad esempio la distanza tra la terra e il Sole, che è circa 108 volte il diametro del Sole, e il diametro del Sole che è circa 108 volte il diametro della Terra.

I Mala si utilizzano anche come collane e bracciali, per ricordare di rimanere concentrati sul momento presente o per ornamento.